Atene

Dove la civiltà ebbe inizio: Atene.

Riassumere in poche linee la storia di quella che è stata la culla della civiltà, è praticamente impossibile. Per questo motivo ci limiteremo a presentare alcuni dei luoghi d'interesse storico e culturale di Atene, quei luoghi obbligatori da visitare se ci si trova nella capitale greca.

Per avere una visione generale della città, sappiate che la maggior parte delle attrazioni si trovano nell'isola pedonale del centro storico, delimita dal triangolo composto dal quartiere di Plaka, Keramikos e via Dionysiou Areopagitou.

Come prima cosa ci sembra doveroso parlare del simbolo di Atene: l'Acropoli. Situata sulla collina sacra che domina l'intera città, è il più grande complesso archeologico giuntoci dall'Antica Grecia. Venne fatta edificare da Pericle durante il V secolo a.C; ne fanno parte il Partenone, il Propilei, l'Eretteo e il Tempio di Atena Nike, ritenuti i quattro capolavori dell'arte classica greca. L'Acropoli fa parte del Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO dal 1987.

L'Agorà di Atene è il migliore esempio di agorà greca e, oltre ad essere stata la principale piazza della città, fu soprattutto il centro dell'attività politica, commerciale e culturale dell'antica Grecia. Questo fu il luogo dove grandi filosofi (Socrate, Platone e Aristotele), poeti (Sofocle e Euripide) e statisti (Pericle e Demostene) si riunivano per dibattere e confrontarsi. Ed è proprio qui che il concetto di democrazia ha visto la luce per la prima volta.

Il cuore dell'Atene moderna è Piazza Syntagma, dove ha sede il Parlamento (dal 1935). Da qui è un attimo per arrivare al Tempio di Zeus, il più grande luogo di culto della Grecia Antica. Ci vollero ben 700 anni per portare a termine questa struttura, ma purtroppo oggi ne rimangono solo pochi resti. Venne costruito in onore del Dio dell'Olimpo e, anticamente, lo componevano ben 104 maestose colonne corinzie (17 metri di altezza per 70 centimetri di diametro) di cui oggi ne rimangono in piedi solo 15. Il Tempio di Zeus è visibile anche dall'Acropoli e, la notte, un'illuminazione studiata ad hoc, lo rende uno dei luoghi più affascinanti non solo di Atene, ma del mondo intero.